Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

Toccare a fior di pelle

L'incontro con un neonato - che in un susseguirsi di attimi fatti di sconcertante presente, diventa bambino e si manifesta come altro da noi - è qualcosa che sa di familiare e alieno. Questa creatura che vive di fronte allo sbigottimento delle prime settimane, mette in subbuglio chi ne ha cura.

E ci sono come dei buchi a volte, in cui la voce non trova il canto, le braccia non trovano musica, e questo silenzio diventa solitudine. L'essere genitori è anche l'esperienza del non sapere cosa dire e cosa fare.

"A fior di pelle" di Chiara Carminati e Massimiliano Tappari, custodisce piccole rime poetiche e fotografie che ritraggono parti del corpo, così come le vede un genitore col volto vicino al proprio bambino. Sembra freddo e severo questo piccolo cartonato, ma occorre leggere con occhi e canto di amore. C'è differenza tra fare ed essere, come tra leggere e esserci in quel presente reclamato a gran voce. Bellissime le rime anche per i bambini di 3 e 4 anni, come sono ben riuscite le canzoni, ancora della Carminati, di "Rime tra le Mani".

Auguro alla nostra generazione di trovare una connessione autentica con il mondo e con l'infanzia e di trovare le parole con cui toccarla, "a fior di pelle".

Visti di recente